Il suolo è un essere vivente!

Sotto i nostri piedi vive un mondo affascinante di creature straordinarie che fanno cose incredibili. Grandi parole per descrivere alcuni piccoli eroi che vorremmo presentarvi.


Il suolo è costituito per una metà da aria e acqua, per l’altra metà da materiale organico in decomposizione e da sostanze minerali. Nel suolo i residui vegetali provenienti dalle piante morte si decompongono, mentre la roccia si sgretola lentamente con il passare del tempo finché alla fine non ne restano che piccolissime particelle. A seconda della quantità di materiale vegetale decomposto o di rocce erose, il suolo presenterà un colore diverso e proprietà differenti.
Non esiste dunque un unico tipo di suolo, ma molteplici tipologie di suoli. Ciò che tutti i suolo hanno in comune, tuttavia, è la capacità di filtrare l’acqua, l’aria e le sostanze inquinanti, nonché di immagazzinare sostanze nutritive incluso il carbonio atmosferico.

Che cosa s’intende per suolo sano?

Il suolo è un universo invisibile, ancora poco esplorato, che ospita miliardi di batteri, funghi, insetti e lombrichi. Un suolo sano si distingue proprio per la diversità dei suoi organismi viventi. I diversi strati che formano lo spessore di un suolo sono colonizzati da organismi differenti. Maggiore è la varietà di questi organismi, migliore sarà anche il modo in cui il suolo funziona. Quanto più elevata è l'attività biologica degli organismi del suolo, maggiore sarà la quantità di sostanze nutritive disponibili per le radici delle piante. Un suolo sano pullula di piante che lo proteggono dalla disidratazione e che radicano in profondità per stabilizzarlo.

 Chi vive sottoterra?

Tutte le creature che vivono sottoterra giocano un ruolo importante per mantenere il suolo sano. Qui di seguito vorremmo presentarti alcuni di questi organismi:

Chi non conosce il lombrico? Ma lo sapevi che, solo in Svizzera, ne vivono 46 specie differenti?

Stenterai a crederci, ma gli oniscidi (come i porcellini di terra) sono dei crostacei provvisti di branchie.

I collemboli sono i degli esapodi (piccoli artropodi a sei zampe) che vivono nei primi 20 centimetri del suolo.

Il tardigrado non è visibile a occhio nudo, ma solo al microscopio, talmente è minuscolo.

I funghi micorrizici sono un tipo di funghi molto particolare, senza di loro la nostra produzione alimentare sarebbe praticamente impossibile.

Gli acari sono presenti in quasi tutti gli habitat e quindi abbondano anche nel suolo. Molti di loro sono parassiti.

Anche se non li vediamo, tantissimi batteri e funghi vivono nei nostri suoli, rendendo disponibili le sostanze nutritive e favorendo così la crescita delle piante.